SOSTIENICI!
Siamo un'associazione che opera in Romania per l’appoggio a minori in difficoltà, in famiglia e negli orfanotrofi, e per il sostegno materiale ed educativo a nuclei familiari in condizioni di bisogno.

Benvenuti nel sito di Progetti In Onlus
WORKCAMP 2017 IN ROMANIA A STRETTO CONTATTO CON I PROGETTI DELL'ASSOCIAZIONE PDF Stampa E-mail

Partecipa ad un’esperienza unica dove TU puoi fare davvero la differenza!

Workcamp estivo in Romania a stretto contatto con i progetti dell’associazione; per iscrizioni e maggiori

informazione scrivi a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. e sarai contattatioal più presto.

 

Dove: Matasari (Iud. Gorj, vicino a Craiova)

 

Partecipanti: studenti liceali dai 17 anni ed universitari

 

Date: partenza da Milano 21.08 pomeriggio e 22.08 da Trieste

Ritorno 01.09 sera a Trieste e 02.09 a metà giornata a Milano

 

Viaggio: in pullmino

 

Attività: Affiancherai i nostri operatori in attività di animazione con i bambini di Matasari

Lavori di pittura e manutenzione alla chiesetta di Matasari

Manutenzione alle abitazioni di due famiglie povere di Matasari

 

Logistica: Alloggio in una casa messa a disposizione dell’associazione

 

Quota Partecipazione: Euro 300,00 ​

 
NOTIZIE E AGGIORNAMENTI DALLA NOSTRA ONLUS PDF Stampa E-mail

 

NEWSLETTER LUGLIO 2017

Cari amici,

Per molti di noi si stanno affacciando le ferie, per i più piccoli le vacanze estive sono già iniziate, ma per i nostri operatori che in Romania lavorano ai progetti che sosteniamo non esiste pausa, anzi sembra proprio che negli ultimi mesi si sia moltiplicata la necessità del nostro sostengo.

 

Abbiamo deciso di condividere con te la storia di due famiglie in difficoltà a cui stiamo cercando di donare un po’ di serenità.

La prima storia che vogliamo condividere è quella di una famiglia composta da una coppia di coniugi ormai di mezza età, la cui moglie ha appena scoperto di avere un cancro.

Per scoprine la natura ha dovuto affrontare a Bucarest l’intervento di biopsia a proprie spese, dando fondo ai risparmi di una vita e proprio ora che è impossibilitata a lavorare a causa della malattia, un ulteriore difficoltà si è aggiunta alla già precaria situazione familiare: il marito ha avuto un brutto incidente con l’auto a seguito del quale gli hanno ritirato la patente, togliendoli così l’unico mezzo che gli consentiva di andare a fare visita alla moglie e di recarsi al lavoro.

Oltre a ciò la nuora ha proibito ai nonni di avvicinarsi al piccolo nipote per la paura che la donna possa trasmettere il cancro al bambino. Inutile dirti in quale situazione psicologica versi la donna che, oltre a dover far fronte alla propria situazione di salute, viene considerata reietta dai propri cari.

I nostri operatori cercano come possibile di star vicino alla coppia di anziani, provvedendo a fornire supporto psicologico ed economico così che le cure possano partire il prima possibile e nel modo più adeguato per riportare la loro vita quanto prima a una situazione di normalità.

 

La seconda storia che abbiamo scelto di raccontarti si snoda nel piccolo centro di Motru.

Qui i nostri corrispondenti stanno dando aiuto a una famiglia in cui il padre, il capofamiglia, dovrà fronteggiare una delicatissima operazione alla colonna vertebrale. L’operazione oltre ad essere delicata potrebbe presentare notevoli complicazioni. Inoltre porterà lontano dal lavoro l’uomo, unica fonte di reddito per l’intero nucleo familiare. Il parroco li sta aiutando come può, ma ha chiesto anche il nostro sostegno.

 

Abbiamo stimato che sarebbe sufficiente raccogliere 1000 euro da inviare a queste famiglie per portare un po’ di sollievo e di pace nelle loro case.

Ti chiediamo di aiutarci a raccogliere questa cifra, versando quanto ti è possibile sul conto della nostra associazione.

 

Inoltre i bambini che sosteniamo grazie alle collaborazione attive a Motru e a Butea con suor Elisabetta Barolo hanno bisogno di prepararsi alla ripresa della scuola con qualcuno che li segua nei compiti estivi, li tenga occupati ora che non hanno più la giornata scandita dalle lezioni, provveda a procurare il materiale scolastico che si farà necessario per settembre, compresi vestiti e scarpe per permettergli di affrontare adeguatamente l’inverno.

E poi grazie alla presenza di Lucia, nostra referente organizzativa a Slatina, siamo venuti a conoscenza di due famiglie dalla situazione di salute incerta la cui storia ti abbiamo raccontato.

 

Siamo sicuri che non ci lascerai soli e che l’aiuto di tutti ci permetterà di raggiungere il nostro obiettivo. Insieme possiamo fare tanto per tutti coloro che ci chiedono aiuto.

 

 
Newsletter Novembre 2015 PDF Stampa E-mail

Cari amici,

sono già passati sei mesi da quando quattordici anziani conducono una vita con meno pensieri, grazie a voi, PERSONE con un grande cuore, che avete fatto possibile questa realtà. In solitudine e povertà, molte volte con il peso di non avere i figli accanto, gli anziani del nostro progetto hanno ricevuto da voi un po’ di felicità. Mese dopo mese, a queste persone è stata restituita una parte di dignità che non era stata rispettata. Il grado di solitudine si è ridotto e con l’aiuto ricevuto hanno potuto comprare medicine e alimenti di base. Per dare loro la possibilità di conoscersi e ridurre l’isolamento e la solitudine in cui vivono, è stato organizzato un pranzo al ristorante. Siamo rimasti sgomenti quando abbiamo appreso che più della metà di loro non era mai stata al ristorante! Erano emozionati come dei bambini e si sono preparati molto tempo prima a questo “evento”, come loro stessi l’hanno definito. Leggi qui la newsletter

 
Newsletter Gennaio 2016 PDF Stampa E-mail

Cari amici,

ringraziamo gli uomini dal cuore grande, che ci hanno aiutati a sostenere le persone della terza età tramite il progetto „Insieme per gli anziani”. Grazie a loro agli anziani non gli sono mancati i piatti tradizionali durante le feste e in Gennaio abbiamo potuto aiutare ognuno di loro con un piccolo sostegno materiale. Vi siamo molto riconoscenti per tutto l’aiuto offerto.

Nel mese di Dicembre, i bambini che sosteniamo in Romania hanno diviso il loro tempo per rispondere, da una parte alle attività scolastiche, essendo un periodo di esami e verifiche sulle conoscenze accumulate nel primo trimestre e dall’altra per prepararsi alle feste Natalizie rispettando le tradizioni e i costumi locali. Gesù Bambino ha avuto regali per tutti i bambini, meno fortunati sono stati i bambini che sosteniamo a Iasi che hanno ricevuto solo dolci e frutta. Dall’undici Gennaio sono tornati tutti a scuola, portando con loro la nostalgia per le vacanze terminate e tristi perché non sono riusciti ad andare sulla slitta a causa della mancanza di neve. I mesi di Dicembre e Gennaio sono stati ricchi di attività, probabilmente il periodo più intenso dell’anno! Così il Centro Diurno San Dimitrie ha avuto un surplus di attività dovute all'arrivo delle feste (preparare i canti, addobbare gli alberi, ricevere gli sponsor etc.) Tutte queste cose si sono aggiunte alle ... Leggi qui la newsletter.

 
Newsletter PDF Stampa E-mail

Cari amici,

vi aggiorniamo riguardo i progetti che sosteniamo insieme in Romania.

A Marzo sono iniziati i preparativi per un nuovo progetto a Bucarest, destinato agli anziani con possibilità materiali ridotte, che sarà sostenuto da Progetti In. L’obiettivo del progetto è di migliorare le condizioni degli anziani, crescendo le possibilità di accesso a cibo e medicinali, supporto emozionale e consulenza psico-sociale. Fanno parte del progetto quindici persone molto povere: più della metà di loro ha una pensione inferiore a 100 Euro e i restanti hanno tra i 130 e i 150 Euro. Con questi soldi dovrebbero riuscire a pagare l’affitto, le bollette, cibo e medicinali. Dietro ai volti pieni di rughe, la maggior parte delle volte si nascondono realtà molto dolorose che non gli lasciano vivere tranquilli e sereni gli ultimi anni di vita. Il progetto desidera essere una mano tesa e un aiuto per questi anziani.

Il lavoro con i bambini che ha caratterizzato questi mesi è stato la scuola con tutte le attività connesse. I bambini sono stati impegnati con lo studio, lo svolgimento dei compiti e la preparazione per gli esami periodici. Leggi qui tutta la newsletter.

 
«InizioPrec.12345Succ.Fine»

Pagina 1 di 5

Rimani Aggiornato!

feed-image Iscriviti al nostro Feed

Chi è online

 3 visitatori online
Copyright © 2017 Progetti In - Credits: Bellani Design & Comunicazione